“ball ironing”, George Clooney si è fatto “stirare” i testicoli…!!!

George+Clooney+george_clooney400

Max è un periodico che non vanta certo milioni di copie vendute, galeotta fu una puntata di “The Money Drop”, Gerry Scotti piazza il nome di quattro attori sui monitor e chiede: “chi di questi si è sottoposto ad un intervento di chirurgia estetica intima chiamato “ball ironing?” (letteralmente stiramento dei testicoli). Io non ho visto la puntata del quiz ma dal giorno dopo i network radiofonici che, solitamente, ci accompagnano da un semaforo all’altro, mi hanno informato che la risposta giusta fosse proprio George Clooney. Per giorni tutti i/le conduttori/trici di frequenze si sono superati in considerazioni e opinioni in merito, ovviamente in salsa sarcastica.

George Clooney su Max: ”Non mi sono mai fatto sistemare gli occhi, ma ho speso parecchio per farmi stirare la pelle dei testicoli. Lì sì che non mi piacciono le rughe!”. Clooney spiega: ”E’ una tecnica nuova, ball ironing, a Hollywood la fanno tutti”.

Io appartengo alla fascia d’età di Clooney, anche lui come me, come tanti operai, presidenti, professionisti, intellettuali, potenti industriali, uomini di cultura e professori… avrà praticato da adolescente il mitico: “chi non piscia in compagnia è un ladro o una spia”, tutti in fila fianco a fianco a dar vita a una minzione collettiva, i più grandi sfoderavano anche la sacca scrotale, ognuno sbirciava i vicini e misurava il proprio livello di sviluppo volumetrico. Un solo sogno, diventare “uomini con le palle”, una “laurea ad honoris causa” conferita da madre natura che faceva la differenza, per noi, virgulti Piemontesi, avere un apparato riproduttivo versione “toro da monta razza Fassone”, significava appropriarsi di un “passepartout” che apriva tante “porte”… e che “porte”. Tempi in cui la stupidità genuina aveva un valore sicuramente superiore a quello di una maturità anagrafica che induce a farsi stirare i “i coglioni”, eravamo pirla noi oppure è pirla lui adesso? Noi siamo cresciuti, maturati, siamo diventati concettualmente adulti, non pisciamo più in compagnia, lui, è rimasto lì??? Interrogativo inquietante!!!

Anni addietro, sulla vecchia piattaforma, scrissi un pezzo sul rifacimento chirurgico del “cameltoe”, una “aggiustatina” ancora in auge che rende più carnoso, grande, evidente, l’apparato genitale femminile, pantacollant, fuseaux o fuson che dir si voglia, legs e costumi brasiliani, dovevano, devono, evidenziare un “pacco over size” visibile da lontano. Virilità femminile, quella virilità che una volta le donne tendevano a nascondere. New age, le femmine si ingrandiscono la fica e gli uomini si fanno stirare le palle riducendole a due uova di quaglia lucide, depilate, sacrificate ma estetichamente trendy… concetto “ricchionico” che non condividerò MAI.

Esistono tre territori sui quali non è possibile mentire, l’intelligenza, il coraggio e la sessualità, chi bluffa su questi fronti è, inesorabilmente, destinato/a a sputtanarsi, nel migliore dei casi ad avere una brutta convivenza con se stesso/a. Ci sarebbe da fare un approfondito excursus in merito, ve lo evito per non tediarvi. La nostra sessualità, sia essa a livello cerebrale o fisica, è un qualcosa che ci contraddistingue, è un elemento personalizzante, caratterizzante, è l’espressione di ciò che siamo, ciò che vogliamo, ciò che possiamo dare. Nel momento in cui ne modifichiamo i connotati abbandoniamo la nostra vera natura per abbracciare emozioni che non ci riguardano naturalmente. Il doversi adeguare ad una esposizione estetica posticcia ci rende vulnerabili nell’intimo, non diamo quello che siamo, diamo quello che in quel momento fingiamo di essere, in cambio riceviamo attenzioni dirette a ciò che NON siamo.

L’orgasmo simulato delle donne alberga nelle stesse praterie di una eiaculazione cercata, forzata, estranea agli eventi, tutto finto, che senso ha? Il coito vissuto come “duello” ha un valore solo se NON contaminato da exploit frutto di suggerimenti, indicazioni, strategie, proiezioni, pianificazioni, interessi. Quando si giunge a sacrificare il proprio delirio naturale in nome dell’apparenza… si muore dentro, inevitabilmente!!!

Faccio veramente fatica ad immaginarmi nudo davanti all’asse da stiro… io che ci metto i “gioielli” sopra e di fronte a me una dottoressa alla Glenn Close emula di attrazione fatale che, sorridendomi perfida e laida, ancestralmente vendicativa, manda in pressione la Vaporella… Brrrrrrrrrrr….. manco morto!!!

Assolutamente NO al “ball ironing”, preferisco arrivare a 80anni e fare gli scongiuri all’altezza del ginocchio piuttosto che farmi “stirare”. In fondo la vita è fatta “anche” di punti inamovibili, o no???

Tullio Antimo da Scruovolo

 

Annunci

35 thoughts on ““ball ironing”, George Clooney si è fatto “stirare” i testicoli…!!!

  1. Questo post mi ricorda che pochi giorni fa hanno fatto vedere le protesi diverse che si possono inserire nel pene e nei testicoli per favorire L erezione scomparsa o quasi.Alcune sono veramente naturali ma ahimè’ costosissime ed alcuni maschi rosicavano sul fatto che come al solito sono i vecchietti ricchi quelli più favoriti.non a caso il Berlusa sembra si sia dotato del modello idraulico caro ma molto funzionale.questo intervento di cui parli e’ di tipo estetico se ho ben capito e come tale volto solo a soddisfare una vanità’ e non un bisogno di legittima soddisfazione sessuale.mah…sono perplessa.mi sembra tanto quella madama che in spiaggia sfoggiava due cocomeri a livello collo con il medesimo pieno di grinze da far paura….ci vuole naturalezza eleganza freschezza nell insieme…è non a pezzi! Cara non guardarmi negl occhi ma un Po’ più’ giù’! 🙂

  2. Vabbè che non mi meraviglio più di niente. Ma proprio di niente. Se questa cosa riguardava il fioraio o l’idraulico forse avrebbe in qualche modo colpirmi, innescare una reazione cerebrale. In questo caso è solo l’innesima puttanata che probabilmente tra qualche anno, nemmeno tanti, diventerà una must tra professionisti e manager. O magari no, cade nel dimenticatoio perchè si scopre che devasta le cellule neuronali. Visto che in troppi hanno il cervello nei coglioni.

  3. Non conoscevo questa nuova pratica di restauro,dire che sono leggermente basita è un eufemismo! Ormai da queste cosiddette celebrità ci si aspetta di tutto ,ma questa frase del Clooney la dice lunga ”Non mi sono mai fatto sistemare gli occhi, ma ho speso parecchio per farmi stirare la pelle dei testicoli. Lì sì che non mi piacciono le rughe!”.
    Li non gli piacciono le rughe!!! Non so se ridere o piangere,ma che fa nella vita reale va in giro mezzo nudo per esibire i suoi bei testicoli lisci e senza rughe??
    Non è mai stato un attore e neppure un uomo per cui vada pazza ,ma pensavo( a torto) che
    fosse un tantino più intelligente.
    E poi mi chiedo anche perchè far sapere “Urbi et orbi” una cosa tanto intima e personale?
    Ciao Tad
    liù

      • Erroneamente interpreto questo “che tenera” come un “che sciocca”….beh…non posso che confermare….
        Sorrido 🙂

        …condivido appieno il tuo pensiero per quanto hai scritto rimarcando che tutto sto rifacimento superficiale altro non sono che mancanze interiori che contribuiscono a rendere le persone meno vere. A mascherarsi dietro cm. di pelle.

        Buona giornata TADS …
        .marta

  4. Nel Veneto – dove vivo – direbbero “no ghe xè più religiòn”. E la frase sintetizza lo schifato sgomento che nasce in me apprendendo simili notizie. Va da sé che la “religione” qui assume un significato vasto, globale che non ha nulla a che fare col senso proprio del vocabolo.
    Qualsiasi argomento tu tratti, sai essere sempre ironico in maniera intelligente.
    Questo va detto, anche se non è una mia scoperta . . .
    grazia

  5. Guarda un po’, di questa cosa non sapevo niente…poco fa ti ho risposto sul mio blog e mi sono fatta una risata sulla mia vecchiaia, ma qui c’è di smascellarsi. Perché non restiamo quelli che madre natura ci ha fatti? Vergogna.

  6. Il restauro dele sfere glielo avrà suggerito la Canalis, che famelica com’è pare si lamentasse della scarsa potenza del mitico Giorgio. Gli avrà anche detto: ma che palle vuote e brutte che hai?
    Come sempre in questi casi, viene in soccorso la saggezza del Toni: ” le palle stirate, io? e per che cosa? per farle vedere all’Angiolina ( la moglie) che ha settant’anni? “

  7. Anch’io non ne sapevo nulla, incredibile: uno stiramento occulto, un lifting intimo ridicolo e imbecille. Non c’è limite alla stranezza e i personaggi famosi, i vip appunto, hanno nel cervello qualche neurone fuori posto. Comunque se non ci fosse stata questa notizia, non avrei letto questo post arguto e sarcastico e non mi sarei fatta quattro risate di prima mattina. Bravo!
    Un abbraccio e buona giornata.
    annamaria

  8. Non riesco, ad oggi, a concepire queste minchiate assurde. Si fa di tutto per emergere dalla massa barando, bisogna per forza apparire facendo parlare di se stessi nel bene (raro) e nel male. Rimango esclusivamente per l’essere se stessi, valorizzare quello che si ha, casomai migliorare, perfezionarsi in quello che si pensa avere in più e godere della vita per quello che ci permette di essere. Naturalmente parlo per me e per qualche comune mortale come me, forse per i vip è diverso, l’apparire sempre e comunque da notorietà e se questa dovesse mancare porterebbe loro al dimenticatoio e alla depressione oppure ecc.. ecc..

    Mah…

    🙂

  9. Sono rimasta colpita dalla notizia :(. Mi sono chiesta stamattina mentre mi contavo le nuove rughe intorno agli occhi… Ma George come fa? Ma che specchio ha in bagno? Conta solo quelle davanti o anche quelle sotto lo scroto? Sigh che delusione….. Tads hai fatto bene a farlo a pezzi….ma l’idea del ferro da stiro brrrrrr…..

    • prima se le stira con la vaporella, poi le depila col “tranciapil” e infine le lucida col sidol (quello per gli ottoni), praticamente impiega mezza giornata per farsi il bidè :mrgreen:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...