Il tacchino grasso e la gallina ingorda…

copia blog

Miriam Raffaella Bartolini, in arte Veronica Lario, “attrice” di raro talento, una pietra miliare della cinematografia mondiale, (si fa per dire), impalmata in seconde nozze da Silvio Berlusconi, per poter sopravvivere in questo mondo di “ladri” ha bisogno di 100.000,00 (CENTOMILA) Euro al giorno, 3.000.000,00 (TREMILIONI) di Euro al mese, 36.000.000,00 (TRENTASEIMILIONI) di Euro l’anno, lo ha stabilito un giudice. Riuscirà a pagare il canone Rai e qualche seduta dall’estetista per eliminare peli superflui e inestetismi da numerose “primavere”??? Questa sentenza, come tutte quelle che riguardano l’ex premier, ha qualcosa di anomalo, orticante, infatti la separazione è “non consensuale” ma contemporaneamente “senza addebito”, ufficialmente perché una “guerra dei Roses” avrebbe provocato lo spiattellamento in piazza di situazioni imbarazzanti sicuramente negative per i figli della coppia. Strano, di Berlusconi sappiamo anche il numero delle minzioni quotidiane, forse la riservatezza mira a coprire alcune distrazioni della “Signora” (pare si sia sollazzata per anni con l’aitante capo scorta, “the bodyguard” docet).

Di corna, doppie corna e contro cornificazioni poco mi intrigo, trovo SCANDALOSO un assegno/alimenti così assurdamente esoso. Il virus strisciante che infetta le sentenze di questa natura è allucinante: “la cifra viene stabilita al fine di consentire alla beneficiaria il mantenimento del medesimo tenore di vita da coniugata”. Non discuto la necessità di una “diaria” adeguata per condurre una esistenza decorosa, magari agiata, opino il faraonico superfluo. 36.000.000,00 di Euro equivalgono al fatturato di una media industria che dà lavoro e sicurezza economica a centinaia di famiglie, la domanda d’obbligo è: “che cazzo ci deve fare con una simile cifra una quasi 60enne esonerata anche dal doversi preoccupare del benessere economico della prole???” Esiste un aspetto positivo, sembra, ripeto, SEMBRA che la Signora Bartolini dovrà versare allo Stato il 50% del malloppo, sarà sicuramente affranta, immersa nello sconforto più totale, le toccherà far conti da pizzicagnolo con carta e matita per starci dentro. In tal caso entrerebbe nella top ten delle contribuenti, nonostante il suo NON produrre reddito.

Pecunia non olet, nemmeno quella di un ex marito usato per scalare la parete dell’arrivismo sociale, un free climbing sempre in auge, le persone di umili origini quando conquistano il “palazzo” diventano più esigenti, viziate, capricciose e altezzose di quelle nobili di sangue. Il nascere nei piani bassi lascia addosso un odore indelebile e negli occhi un grigiore perenne. La prepotente, irrefrenabile voglia di riscatto si muta in esasperazione spostando oltre ogni limite la decenza. E’ materialmente impossibile che la Signora in oggetto riesca a spendere 100.000,00 Euro al giorno, neanche dovesse assoldare eserciti di gigolò, cucinieri da tre stelle Michelin, la Regina Elisabetta come colf e Schumacher come chauffeur personale. Tale somma è dovuta a fattori che non hanno niente da spartire con un “tenore di vita” adeguato al rango, quale rango??? Ci troviamo di fronte a qualcosa di laidamente surreale.

La vergogna è uno stato d’animo capace di innalzare le insegne della logica, del buon senso, della verecondia, quando la si perde totalmente si piomba nel buco nero della spudoratezza, si diviene ingranaggio di meccanismi psicologicamente perversi, devianti. La Signora Bartolini comunicò a Repubblica e Santoro di avere un “marito malato”, può anche darsi che ciò corrisponda al vero ma quando si arriva a chiedere e ottenere un simile assegno mensile… la corsia dei “malati” si allunga e si affolla, fermo restando che “spennare” un “malato” sarebbe da considerarsi ancor più disdicevole.

La crisi, terremotati, alluvionati e nuova povertà che si espande come un blob… mettiamoli rispettosamente da parte, non c’è bisogno di toccare punti sensibili per lasciare sgomenti, nemmeno aggrapparsi alle stringhe del populismo. Una simile sentenza (fosse anche frutto di un accordo segreto) INSULTA la dignità, OFFENDE l’intelligenza, ANNICHILISCE la pulizia morale, DENIGRA le donne e le rende SCHIAVE di un mercimonio concettuale. Un ex coniuge DEVE garantire una vita decorosa, questa è civiltà, la logica del “mantenimento del tenore di vita” non ha niente di civile, semplicemente trasforma il percorso di una coppia in osceno vitalizio da nababbo. Sposarsi è un gesto d’amore, sposarsi un uomo ricco è un investimento, magari non si odono le campane né si sentono le farfalle nello stomaco… è notorio, non si può avere tutto, a volte bisogna sacrificarsi e accontentarsi di un mucchio, anzi, di una MONTAGNA di soldi. Che tristezza, che squallore, che marchettone da Guinness.

Miriam Raffaella Bartolini, se lei avesse aspettato ancora qualche annetto avrebbe potuto mettere le mani su una vedovanza MILIARDARIA. Le origini non mentono, lei ha ragionato da “povera” (meglio un uovo oggi che una gallina domani), nonostante l’assegno milionario ottenuto, nonostante i “diversivi”, nonostante un marito “fortunatamente” più assente che presente. Presto arriverà il divorzio e quando il suo “benefattore” passerà a miglior vita lei dovrà campare sulle spalle dei figli. Faccia la formica, non la cicala, saltare dalle stalle alle stelle è una goduria, dalle stelle alle stalle una tragedia.

Tullio Antimo da Scruovolo

 

Annunci

40 thoughts on “Il tacchino grasso e la gallina ingorda…

  1. Ho scritto anche io un articolo sulla “signora Bartolini” ,non dettagliato come il tuo che mi piace molto di più perchè mette in risalto punti a cui io non ho pensato.
    Tipo che se avesse avuto la pazienza e il buonsenso di aspettare qualche altro anno sarebbe stata una vedova miliardaria.
    Che poi non ho mai capito tutta stà furia della separazione dato che mica lo aveva tra i piedi tutto il giorno! Era liberissima di farsi tutti i casi suoi.
    Al sussulto di dignità come donna e come moglie non ho mai creduto,penso che tuttalpiù si sia voluta mettere per qualche tempo in mostra.
    Come ho scritto nel mio post ,tutti questi soldi non li vorrei ,mi farebbero paura!

    • ciao Liù,
      il tuo post mi è sfuggito, in questi giorni mi sono assentato dalla blogsfera

      “…tutti questi soldi non li vorrei, mi farebbero paura…”
      beato chi ti sposa 😀

  2. Complimenti come sempre. Leggendo la notizia ho subito fantasticato su come avrei potuto spendere 100.000 euro al giorno… A parte FORSE i primi 2 o 3 giorni… Penso che avrei delle serie difficoltà ….. Pecunia non olet, come giustamente hai scritto, ma aggiungo il troppo stroppia. Stamattina ho fatto un giro in centro, c’era seduta sul marciapiede una donna di mezza età con un cane in braccio e un cartello davanti: aiutatemi non riesco a trovare lavoro…. Le ho dato qualcosa con il cuore e subito mi è venuto spontaneo pensare alla Bartolini…… In ogni caso penso di essere, nel mio piccolo, molto più felice di lei, fosse anche solo per il fatto che sono certa che le persone che provano affetto per me lo fanno per quello che sono e non per quello che ho….. 😉

  3. Povera donna cosa volevi che facesse?lo sai quanto costa tenere in piedi sto popo coorte di cui si è’ circondata ?e il mantenimento della serie la morte ti fa bella dove lo metti? Uomo insensibile ..è la vendetta ? Sai che gusto c’è’ a spennare il tacchino? Ah si’ ha fatto benissimo tanto peggio per il pennuto… 😀 !

    • ahahahahah :mrgreen:

      infatti, l’ha solo spennato, avrebbe potuto mangiarselo 😀
      povera donna… dai…
      mandiamo un sms per aiutare la Signora Bartolini 😀

      • Lo mandò lo mando sms…corredato dei nomi di persone che non arrivano a metà’ mese e mangiano carne per cane in scatola per risparmiare frugano all’alba nei cassoni al mercato per cercare qualche avanzo nei cassonetti la sera con l’elenco delle associazioni che con 2500 euro all’ora sfamano curano ed ospitano centinaia di persone sole abbandonate da tutti malate con figli piccoli emarginate cacciate da guerre e soprusi …lo mandò guarda potessi lo mandò subito..con i video giusti e gl’iban necessari….

        • sono d’accordo con te, anche se penso che dovrebbe essere lo Stato ad occuparsi delle sacche di indigenza, ho evitato un capoverso in merito proprio per questo

  4. Uh… sì! Io avrei saputo attendere pazientemente, in silenzio, da vera signora o quantomeno fingendo di esserlo, ma a quanto pare la Miriam ha preferito l’uovo (è che uovo!) oggi, piuttosto che il gallinaccio un domani. 100.000 euro al giorno sono un vero insulto alla povertà, ma li avessi li userei davvero per aiutare una montagna di gente. Un qualcosina lo terrei per le mie piccole necessità. 😉

  5. I 3 milioni che percepirà al mese sono tantissimi e non si giustificano con la necessità e l’abituale tenore di vita della signora.
    Quei soldi sono la …” consolazione” economica per i “torti” subiti , e sono tanti, dall’ ex marito in quanto moglie tradita ecc, ecc ,ecc , poi la “contropartita” per la rinuncia ad altre pretese!
    Lei non è certo da considerare un’ icona del femminismo,tutt’altro, ma lui, mi chiedo onestamente, valeva così tanto? 😦
    Di fatto la signora è stata molto più furba , Berlusconi il solito arrogante e presuntuoso!
    Buon anno!

    • per me una donna che si accontenta di tre milioni provvisori al posto di una eredità STRAMILIARDARIA non è molto molto furba. Sull’essere strada tradita io ci andrei piano, pare che Berlusconi abbia avuto corna da cervo reale.

      • Io non credo! E comunque, ripeto, se Berlusconi era cornuto, lei è stata ancora più furba: nessuno lo può provare! Se ci fosse stata anche solo una prova concreta il “tutto” si sarebbe ridimensionato!
        Anche il suo… silenzio è stato pagato d’ oro!

  6. Eppure anch’io appartengo alla razza umana come i suddetti, ma non saprei cosa farmene di tutti quei soldi e non avrei nessuna voglia di fare follie qui o lì con questo e con quello. Ottime considerazioni che condividerebbero le pietre, se potessero piangere.

  7. Se fossi stata al suo posto avrei aspettato la vedovanza!!! Ma come dire, meglio la gallina oggi che le uova domani. Forse avrà anche ricevuto denaro per scrivere le lettere ai giornali e decretarne il lento declino. In ogni caso i soldi non danno la felicità però aiutano. Potevano stare zitti in ogni caso per ripeetto agli altri italiani. Auguri

  8. “Faccia la formica, non la cicala, saltare dalle stalle alle stelle è una goduria, dalle stelle alle stalle una tragedia”
    TADS, Sei troppo buono, alla fine del post le dai pure un consiglio? 😉 :mrgreen:
    Santo cielo se l’avessi scritto io sarebbe stato un semplice semplice, da donna a donna: “Veronica Lario vergognati!”
    Come tanti anch’io sono saltata sulla sedia quando ho sentito la notizia, anch’io ho pensato cosa farei con 3 MILIONI DI EURO al mese. Poi ho anche pensato alla soddisfazione che provo perchè tutto ciò ho è per merito mio e non devo dire grazie a nessuno. Penso anche al benessere psichico e fisico che si prova quando ci si sente liberi dal dipendere dal coniuge, quando ci si gratifica con il proprio denaro, questo non si paga. Quante sognano, o si comportano, come Veronica Lario? Molte donne, troppe.
    Ciao veh! 🙂

    • ciao Lux,
      sono troppo buono? :mrgreen:
      sarà la vecchiaia che incombe

      Sinceramente… sinceramente… ma proprio sinceramente…
      io penso che Brlusca se la sia cucinata a dovere, diciamo che l’ha virtualmente sodomizzata, il post evidenzia una sentenza VERGOGNOSA ma credo sia frutto di una manovra, la Signora, nonostante la cifra, ci rimette tantissimo e comunque il patrimonio che le è stato intestato negli anni di pace è, tecnicamente, destinato ai tre figli. Come ho già scritto, non si fosse prodotta in una discutibilissima e improbabile performance in veste di moglie “trascurata” avrebbe affrontato un futuro da RICCA, RICCHISSIMA. Credo si sia fatta infinocchiare da consulenti avvoltoi.

      Campare e progredire grazie al proprio impegno e alle proprie capacità, credo sia quanto di più appagante possa esistere, l’indipendenza economica è importante quanto il realizzarsi professionalmente. Complimenti a te se ti sei conquistata questa posizione.

  9. Sai cosa penso caro amico? Che l’arzilla vecchietta abbia approfittato pesantemente di chi era con le spalle al muro. Una moglie, brava che sia, sa tutte le magagne della famiglia, soprattutto del degno marito. Penso anche che possa essere un escamotage per eludere tasse e controtasse del capo famiglia, perchè non credo alla favola della metà degli alimenti allo stato. Scrivi che questa sentenza è anche uno schiaffo alla povertà dove versa una massa popolana consistente, e hai ragione, perchè una persona che versa trentasei milioni di euro l’anno alla ex consorte, vuol dire che ha delle risorse inimmaginabili.
    Io se fossi stata lei però, avrei spillato anche più del doppio, se non il doppio del triplo.

    😀 😀

    • caro Re,
      non vorrei deluderti ma credo che i 36.000.000 di euro annui siano proprio lordi, quindi tassabili, così non fosse l’assegno mensile dovrebbe essere di 6.000.000 circa

      non credo esista al mondo una ex moglie che valga 100.000 euro al giorno di alimenti, non me ne vogliano le donne, se al posto di Berlusca ci fosse stato un altro avrei scritto le stesse cose. Per quanto io ritenga questa sentenza “ambigua”, diciamo “Berlusconizzata”.

  10. L’immagine che mi aveva lasciato donna Veronica era positiva, per il suo effettivo coraggio nel dichiarare la scandalosa verità della ‘malattia’ del marito quando il di lui potere era ancora incontrastato, e anche per quel tanto di umanità e affetto nei suoi confronti che mi sembrava di leggere in quel grido.
    Ora si è comportata da donna arricchita, che sa di poter ottenere qualcosa di spropositato e non si fa scrupoli di condurre tale battaglia fino alla vittoria. Credo che a questo punto nessuno possa immaginare neanche l’ombra di finalità etiche in questo.
    I calcoli però li ha fatti bene, perchè il suo ex-marito forse non è esente dal nostro comune destino di mortali, ma, non sia mai, dopo tre giorni…

    Salutone.

    • stimato Franz,
      a me non lasciano MAI immagini positive le persone che sfruttano i media per sputtanare vicende private al fine di incrementare gli introiti, la verità scandalosa che la riguarda non è meno grave di quella del marito

      come ho detto ad altri… non credo minimamente che la Signora sia stata capace di farsi bene i calcoli, ha racimolato le briciole sul pavimento ignorando la tavola imbandita

      salutoni anche a te

  11. “Urticante” è – in sintesi – l’aggettivo più indovinato con cui definisci questa situazione.
    E, alla prima vecchia consorte quanto sarà stato elargito?
    E quanto “coccherà ” tra un po’ la ventottenne attuale compagna?
    Farsa o tragedia?
    (Sempre un privilegio leggerti)
    grazia

    • cara Grazia,
      non ho la minima idea di quanto abbia “acchiappato” la prima moglie, credo comunque che essre la madre di Marina e Piersilvio sia già una “posizione” invidiabile.

      non sarà mica così sprovveduto da sposarsi pure questa giovincella TANTO innamorata??? :mrgreen:

      è un privilegio averti come commentatrice

  12. il mio amico Toni s’è fatto due conti con la matita da falegname;
    ” Mio figlio separato- ha detto- prende 1500 euro al mese ne passa 400 alla moglie. Se si mantiene lo stesso rapporto il cavaliere di Arcore dovrebbe avere un reddito personale di circa 11 milioni al mese.”
    Toni , lo sappiamo è rude, concreto ed è poco attento ai particolari; Tads, figurati , se va a cogliere le sfumature “dell’uovo oggi o della gallina domani”!
    A lui sembrano esagerati quegli 11 milioni al mese ( forse saranno anche di più) è li che secondo lui che nasce il problema. Della Lario poco gliene importa, perchè è l’effetto e non la causa!

    Proprio mentre faceva queste considerazioni, tra una briscola e l’altra alla casa del popolo, è partito un vecchio gracchiante disco: bandiera rossa!
    buon anno

  13. Qui il punto è un’altro:

    Hai sempre fatto la bella vita grazie solo e soltanto ai MIEI soldi.E quando ci dividiamo io,da ex,devo mantenerti il tenore di vita?
    O che cazzata è?Se bisogna andare ognuno per la propria strada,andiamoci con i propri soldi.Con questo non voglio certo difendere chi invece si sottrae alle proprie responsabilità di genitore,ma per quanto riguarda il rapporto marito-moglie lo trovo ingiusto.
    Nonostante mi stia sulle palle il berlusca :mrgreen:

  14. In tutta sincerità, la sentenza in oggetto mi sembra più equa (o, se vuoi, meno iniqua) di quelle che suggellano tante separazioni e divorzi: in proporzione al suo reddito il signor B. dovrà pagare molto meno di quello che tocca ad un ex marito qualunque, senza nemmeno considerare i casi di chi resta per strada per pagare gli alimenti.

    Ciò detto, mi fa sempre un po’ riflettere la ricchezza estrema, perché non c’è un limite, una soglia della soddisfazione personale o del senso della proporzione (o del ridicolo). D’altra parte è tutto, sempre, relativo. Resta la realtà, indubbia, che si parla di cifre spropositate: sotto tutti i punti di vista l’ingordigia umana non conosce limiti, e mi riferisco tanto a quella femminile quanto a quella maschile.

    Un saluto

  15. Purtroppo sono ancora con una connessione che sparisce, spero di lasciarti il mio pensiero. Mi mancavano i tuoi articoli, oggi mi son detta, proviamo a leggere: nei giorni precedenti non potevo, ora sto con un vecchio pc che fa i capricci, ovviamente sono sempre in attesa del mio pc in manutenzione.
    La storia ha dell’assurdo, non volevo crederci, secondo me è meglio essere persone normali per non incappare in queste richieste. La Veronica mi ha deluso, credevo fosse stata tradita ed anch’io ho saputo che se la intendeva con il guardia spalle. E dire che c’è gente che raccatta nei bidoni della spazzatura, che vergogna!
    Bravissimo, il tuo umorismo di qualità mi ha fatto ben cominciare questo giovedì del nuovo anno.
    Buon tutto, un caro saluto.
    annamaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...