Il gatto e le volpi…

La “ MARIO MONTI IDEE BRILLANTI E AFFINI INCORPORATION” ha partorito l’ultima “tecnicata”, le imprese che avanzano soldi dalla pubblica amministrazione possono accorciare i tempi biblici per incassare le fatture scadute pagando il pizzo alle banche. Proprio così, lo Stato invierà ai creditori una delibera monetizzabile solo dopo previa cagnotta (nobilmente chiamata “aggio”) versata all’istituto di credito “benefattore”. Come non fosse già tragica e alienante la lunga attesa, le imprese bisognose di liquidi dovranno accollarsi una sorta di “mora” che a rigor di logica spetterebbe al debitore. La bagnarola dei tecnici ha attraccato nel porto della fantascienza economica per scaricare dalla stiva enormi cappelli e dar vita all’accattonaggio creativo.

Nella “annunciazione” del nuovo evento (mi aspettavo apparissero in video aureola e stella cometa), il nostro primo ministro ha manifestato una chiarezza di idee ed una precisione chirurgica da Guinness  parlando di uno stanziamento che oscilla tra i 20 ed i 30 miliardi di Euro, avete letto giusto, una forbice di scarto, un più o meno, un circa meno quasi, un suppergiù… pari a VENTIMILAMILIARDI di vecchie lire. Ennesima ed inquietante conferma, questi “tecnici” fanno i conti a spanne, brancolano nel buio, annaspano nel pressappochismo, si nutrono di approssimativa approssimazione. Finalmente abbiamo capito perché le donne hanno problemi con i parcheggi, qualche “tecnico” ha fatto credere loro che gli accendini Bic siano lunghi 20cm.

Per rendere grottesco e pittoresco il tragico ci volevano proprio costoro, i luminari cabarettisti fighetti from Bocconi, tre bottoni fresco lana, scarpe di vitellina confezionate a mano, le unghiette ben curate e la postura clericale. Nell’era della tecnologia, dei dati reali in tempo reale, la ministra Fornero non ha la più pallida idea di quanti siano gli esodati, ogni tanto butta lì una cifra a muzzo sperando di acchiapparci… ma poi… che stress questi esodati, è più facile contare i piccioni in Piazza San Marco. Dopo sei lunghi mesi trascorsi a parlare di ICI/IMU impera un caos da torre di babele, i CAF spillano soldi ai contribuenti per conteggiarla, ovviamente in modo approssimativo (anche in questo caso) e con sulla testa la spada di Damocle delle aliquote comunali ancora in gestazione. Non è mica finita, da tempo tutti gli uomini e le donne del presidente sono impegnati h24 in una specie di caccia al tesoro nei palazzi del potere, vince chi trova la scatola delle vitamine utili per riprendere la crescita, irrobustire uno Stato emaciato, cagionevole, la cui sorte è affidata alla casualità delle furbate. L’albero della cuccagna è stato depredato, a loro il San Daniele e a noi l’amara cicoria che nasce spontanea tra le sterpaglie  di una geriatrica, incompetente, classe dirigente che non riesce a capire dove accidenti sia il bandolo della matassa, intanto, per sì e per no, tagliano il filo alla cieca

Più che una compagine di economisti eccelsi il governo Monti sembra essere una sgangherata compagnia di cleptomani (si vocifera che ad ogni consiglio dei ministri spariscano accendini d’oro, mont blanc e rolex incautamente appoggiati sul tavolo). Pronti ad arraffare tutto quello che passa davanti non lesinano iniziative a dir poco sconcertanti, molte “strategie” per far cassa non sono andate, fortunatamente, a buon fine ma c’è da rimanere attoniti semplicemente per il loro averle pensate, mi riferisco alla tassazione di cani e gatti, delle borse di studio, delle case dei vecchietti negli ospizi, al tentativo di obbligare ultracentenari ad usare il bancomat, agli esodati messi a pane e acqua… evvai… giù per la rupe delle belinate.

Ovviamente anche la gestione dell’immagine e della comunicazione sarebbe da rivedere, per non dire stravolgere, sono sei mesi che grandinano fesserie di ogni fatta ed esternazioni da venditori di pomate per calli, deve esserci un virus che attacca i “tecnici”, anche Padoa Schioppa (quello dei bamboccioni) era uno di loro. Con le prese per i fondelli ci danno giù della grossa, la Elsa piange, Passera invoca rigore, superMario parla mestamente di sacrifici ma nel contempo si è votato il mantenimento delle pensioni d’oro, si è rinnovato il contratto con la Telecom per la gestione dei braccialetti elettronici (CENTODIECIMILIONI di Euro versati per monitorarne DUE in dieci anni), si è deliberato l’incremento del parco auto blu per ben dieci milioni di Eurazzi, di toccare caste e privilegi neanche a parlarne. Il top, il massimo dei minimi, l’apoteosi del play back irriverente, l’hanno raggiunto invitando i cittadini a spedire mail contenenti suggerimenti per i tagli, quando si dice la democrazia applicata, appro… a chi e per cosa potrebbe tornare utile un simile data base niente affatto anonimo???

Tullio Antimo da Scruovolo

Annunci

10 thoughts on “Il gatto e le volpi…

  1. “Cornuti e mazziati” da troppo, davvero troppo tempo.
    Cambieranno le cose?
    Sono davvero avvilita.

    TADS’ ANSWERS:

    questo descritto nel post è l’aspetto grottesco, c’è da preoccuparsi anche dei silenzi di questo governo, ad esempio nessuna risposta alla allucinante dichiarazione della CEI: “i vescovi non sono tenuti a denunciare i preti pedofili in quanto non pubblici ufficiali…”, in uno Stato civile con un Governo SERIO Bagnasco sarebbe indagato per favoreggiamento alla pedofilia.

  2. L’approssimazione, il pressapochismo, il “su per giù”, sono il piatto forte di chi vuol definirsi competente, di chi vuol reggere le fila di una situazione senza compromettersi con la certezza dei dati (a cui forse non possono risalire). Tanta nebbia, tanto fumo, tanto vedo/non vedo da gestire nel modo desiderato.

    TADS’ ANSWERS:

    sicuramente risalire a quanti siano esattamente gli esodati non sarà un lavoro di 5 minuti ma neanche di mesi, l’INPS è in grado di verificarlo in breve tempo grazie alla situazione contributiva. Pur volendo essere clementi con la Fornero non possiamo sorvolare sull’affermazione: “20/30miliardi di Euro” sparata da Monti, qui non c’è giustificazione di sorta.

  3. Ma scusa Tads… gli accendini bic non sono lunghi 20 cm????????? In poche parole hai demolito un dogma!!!!!!!!!!!!!!!! Mister Monti secondo me si sta identificando troppo con Super Mario Bros, entrambi pensano che per eliminare i nemici bisogna “saltarci sopra”: l’uno schiaccia i mostriciattoli l’altro i pensionati, i lavoratori dipendenti…ecc. Peccato che il fungo che trasforma Mario Monti in Super Mario non sia stato ancora trovato: ehilà primo ministro, SVEGLIAAAAAA ………… spegni la play!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Guardati intorno con occhi veri e non con quel tuo solito sguardo da triglia scongelata, gli Italiani sono alla frutta.

    TADS’ ANSWERS:

    game over, insert coin :mrgreen:

  4. caro tads,
    e care commentatrici il problema non è Monti e i tecnici, ma sono , nell’ordine: la burocrazia, la macchina pubblica desueta e qualche ( più di uno) potere occulto che manovra nell’ombra. Ah, dimenticavo, il sindacato con la testa rivolta indietro. Le questioni che tenta di affrontare Monti, sono state anche, con approcci diversi probabilmente, trattate senza succeso da Berlusconi e dai governi di sinistra che lo hanno preceduto.
    Non vorrei che qualcuno pensasse che sono qui a difendere Monti: non mi interessa. voglio solo dire che la “questione italiana” è spinosa e non si risolve con questo o quel governo, tecnico o politico che sia.
    Il Toni ( si sempre lui!) pensa ancora alla dittatura del proletariato. Ma poi quando gli amici dello scopone ( che sono dei comunisti pentiti) gli fanno notare che anche quella strada è stata fallimentare , rimane sconcertato e allora comincia a sparare luoghi comuni contro tutti e tutto. L’italiano è un pò come il Toni: non vede in faccia la realtà, se poi qualcuno gli apre la mente comincia a sragionare inveisce contro questo o quel potere , spara a zero su ogni cosa, mischia la lana con la seta, vede nemici in ogni dove. Tutto questo con la recondita , incoscia speranza che nulla cambi!

    TADS’ ANSWERS:

    ciao Sannita,
    ti chiedo scusa, non so perchè ma il tuo commento era finito nello spam, poco male, ogni tanto ci guardo.
    Nessuno chiede la luna nè bacchette magiche inesistenti, io ho evidenziato il modo in cui questo governo affronta le cose, un pò alla “carlona”, a metà tra il farci e l’esserci, ci sono poi dati inconfutabili sui quali c’è poco da discutere. Parliamoci chiaro, dopo sei mesi ci troviamo in recessione, siamo lo Stato con più tasse al mondo, lo spread è rimasto lì, nessun problema risolto e vige una confusione enorme, sia sulle leggi emanate sia su quelle in cantiere. Siamo quasi in estate, dopo le vacanze estive inizierà la campagna elettorale, nella sostanza questo governo è già obsoleto.

  5. Altro che cicoria, quella di campo mi piace pure … alle radici tocca attaccarci …
    Saluti Tads e benvenuto su WP 🙂
    Syren (ex Nenet)

    TADS’ ANSWERS:

    ciao Syren, tutto ok???
    l’ugola è sempre in forma???
    benvenuta.

  6. Immagino che una risposta del governo in risposta a questa dichiarazione provocherebbe un terremoto “economico”.
    Tempo fa ho sentito le dichiarazioni di Don Casassa sul caso Don Seppia il prete di Genova, sieropositivo, accusato di pedofilia; Don Casassa si giustificava dicendo che se un bambino va da lui e gli dice di “ho fatto le porcherie” il segreto della confessione gli impedisce di dire se non al Cardinale il “peccato” in questione…
    In un uno Stato civile e con un Governo serio che tipo di indagine si farebbe sulla Chiesa?

    TADS’ ANSWERS:

    l’Italia è uno Stato laico, preti e vescovi sono (dovrebbero essere) cittadini come tutti gli altri, stessi diritti stessi doveri. Il segreto della confessione è riconosciuto e nessuno chiede di violarlo. La dichiarazione della CEI cassa, certifica l’omertà, cosa ben diversa, soprattutto se si considera la stessa una complice copertura.

  7. Il fatto è che con i disastri precedenti non è facile trovare una soluzione per rattoppare quest’Italia ridotta a groviera. Trovare una soluzione per “loro” ancora un miraggio: siamo sempre alle prese con tanti politicanti che non ci servono e ci costano una barca di quattrini. E’ stato chiesto agli italiani di segnalare gli sprechi, ma loro sanno dove il sistema fa acqua, loro sanno cosa andrebbe tagliato, ma demandano a noi. Non m’intendo di economia, quello che so è che sinché non vi sarà una legalità vera continueranno le evasioni dei soliti noti, continueranno le truffe, gli appalti a chi paga sottobanco e la meritocrazia sarà ancora una chimera che fa emigrare i cervelli che porterebbero lustro al paese. Ciò nonostante spero che la situazione migliori, se ne parla e riparla, sanno che non abbiano più gli occhi bendati.
    Bel pezzo, sarcastico e scritto con piacevole competenza.
    annamaria

    TADS’ ANSWERS:

    lo sanno benissimo dove tagliare, il fatto è che questi sono “tecnici”, non masochisti, l’unica cosa che sono riusciti a fare fino adesso è favorire le banche, cioè i loro interessi.
    Grazie per gli apprezzamenti Annamaria

  8. tads,
    il governo Monti è gia cotto, concordo.
    Berlusconi oggi ha tentato di ricompattare i moderati intorno al presidenzialismo. Una opzione che non sarebbe del tutto da scartare. Stiamo a vedere.

    TADS’ ANSWERS:

    soprattutto vedremo cosa chiederanno in cambio

  9. I tuoi post sono lucidi, intelligenti ed emblema di un malessere che ci tocca tutti. Io provo, simultaneamente, molti sentimenti tristissimi, sono preoccupata, piena di sfiducia, addolorata per i poveri Cristi che stanno peggio di me, non riesco a consolarmi della mia buona sorte perché mi sento dentro la fame e il lavoro mancato degli altri. E vedo quanto approfittano i potenti raccomandati: vergogna al mondo. Un paese dove si parla con tanta disinvoltura di preti pedofili come se niente fosse è impantanato. Ma non si fanno schifo da soli predicando la penitenza agli altri sugli altari? Minacciano l’inferno agli innocenti. Non hanno ancora capito nulla dell’amore di Cristo, che non ha mandato nessuno a morire in croce al suo posto. Forse credono che certi peccati siano perdonabili con una giaculatoria? Sono fortunati che non tocchi a me dargli un castigo.

    TADS’ ANSWERS:

    Non so se ci sia più disinvoltura nel “parlare” dei preti pedofili o nell’operato del Vaticano per “coprirli”. Monti è convinto di essere Cristo e considera i banchieri discepoli, infatti il suo governo ha esonerato le fondazioni bancarie dal pagamento dell’IMU, motivazione ufficiale: “le banche sono istituti di beneficenza”. Per non parlare delle “giaculatorie” pedissequamente ripetute da sei mesi a venire. Comunque oggi superMario alla festa della GDF ha gettato la maschera, stizzito dalle contestazioni ha assunto aria e toni minacciosi da dittatore impostore quale è, giusto corollario alla sua intervista recente: “secondo me è giusto sacrificare la sovranità di uno Stato per la UE”… CACCIATELO SENZA INDUGI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.
    Grazie per il commento.

  10. Non tanto raffazzonato quanto banditesco, direi.
    Sarebbe utile chiedersi di chi è, da chi è gestita la Telecom.
    e le maggiori “sante” banche mondiali.
    Siamo tutti ostaggi di un imperialismo religioso che di religioso non ha che il nome.
    Basterebbe documentarsi, e oggi in rete si può, sui traffici di denaro e sulla corruzione su cui si basano i governi, per risalire ai veri, sommi manovratori.

    TADS’ ANSWERS:

    te lo dico io Cristina,
    la Telecom e il network La7 sono di Tronchetti Provera,
    la Fornero appateneva ai vertici di banca Intesa San paolo e il marito è stato capo della Montedison,
    i trascorsi di Passera e Profumo sono noti.
    Monti è membro della Bilderberg, la più potente cupola finanziaria del mondo.
    La religione non ha nienta da spartire con la holding Vaticano spa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...