Il finto muro…

Secondo voi è possibile ritrovarsi in una gabbia con un leone e sperare di salvarsi chiedendo al felino di suicidarsi? Cosa? Vi sembra una stupidaggine? E’ quello che ha detto D’Alema in una trasmissione su La7, esattamente da “Lilli boccuccia a canotto”. Nella tal circostanza ebbe ad esternare: “Berlusconi ha portato un clima di avvelenamento della politica e quindi sarebbe ragionevole se si ritirasse, si facesse un governo tecnico per rifare la legge elettorale e poi andare alle urne”. Ovviamente questo concetto da TSO è stato esposto con la solita flemma e la notoria spocchia che da sempre contraddistinguono il baffettino Pugliese “magnafriselle”… Il Magellano del Salento è un mestierante della politica che vanta il triste record degli insuccessi e dei fallimenti, un Re Mida al contrario, MAI ha portato a termine decorosamente un incarico, dove arriva a mettere le mani lui… tutto va in vacca, forse dovrei dire alla deriva. Mi piacerebbe incontrarlo per chiedergli dove nasca questo suo guardare il mondo dall’alto, dov’è allocata l’origine di cotanta prosopopea e saccenza, perché un Mandrake come lui non ha ancora tirato fuori dal cilindro la soluzione a tutti i problemi che affliggono lo Stivale? C’è da dire però che se qualcuno tocca tasti come “case di favore” o “barche nuove acquistate a metà prezzo”… si incazza peggio di un camallo avvinazzato e permaloso, recrudescenze di quando tirava le Molotov?

L’avvelenamento della politica non è imputabile a Berlusconi ma all’antiBerlusconismo, un pericoloso movimento ideologico che dissemina odio e menzogne alimentato dalla stragrande maggioranza dei media, da una parte politicizzata della magistratura, dal “vaffanculismo” del Grillo, dal forcaiolo Di Pietro e da un partito di sinistra che ancora non ha metabolizzato i sogni infranti nel ’94 dall’uomo di Arcore, il palagiustizia di Milano aveva spianato la strada per il potere e la gloria ma… Forza Italia li ha uccellati, senza vaselina né quel minimo sindacale di saliva. Non gliela perdoneranno mai, ancora ci danno giù alla grande di Lu.An. Da 16 anni alla guida dell’opposizione si susseguono periodicamente personaggi che ripetono fino al tedio lo stesso rosario. Adesso si è giunti all’assurdo: “senti Silvio”, noi non potremo mai batterti, facci un piacere, dimettiti e lasciaci elaborare una legge elettorale su misura che ci consenta di comandare”. Roba da non credere.

L’antiBerlusconismo, tra le varie amenità, ha dato vita alla “differenziazione interpretativa”, l’evoluzione del vecchio “due pesi e due misure”. Fotografare con dei potenti teleobiettivi e divulgare ciò che accade nelle privatissime mura domestiche significa esercitare la “libertà d’informazione”, il mandare in onda il video di un giudice “anti” seduto su una panchina pubblica è costato a Brachino due mesi di sospensione da parte dell’ordine. Però!!! Indagare sulla casa di Montecarlo significa fare “dossieraggio”, se poi Report fa la stessa cosa sulle ville di Berlusca bisogna parlare di “libertà di’informazione”. Anche i giornalisti che manifestano rivendicando il diritto di pubblicare illegalmente fascicoli secretati esercitano in nome della “libertà d’informazione”, peccato che questo tecnicamente si chiami “reato”. Dare al Premier del porco, del pervertito, del puttaniere, del ladro, del mafioso e magari fare squallidissime battute sui militari morti…  significa fare “satira”, porre qualche domandina scomoda a Di Pietro significa essere querelati, appro… forse non tutti sono al corrente del fatto che il contadino di Montenero di Bisaccia ha sparato oltre 350 querele a giornalisti e giornali ma si presenta come ospite d’onore alle manifestazioni per la “libertà d’informazione” (che ci azzecca?), se un personaggio vicino al Primo Ministro viene convocato in qualche procura… il giorno dopo su “quasi” tutti i giornali si leggono i verbali integrali dell’interrogatorio, recentemente Di Pietro ha passato mezza giornata da un PM ma non è trapelato manco una virgola. Evidentemente lo spauracchio della querela mal si sposa con la “libertà d’informazione”, lo stesso dicasi per la questione Montecarlo, silenzio assoluto da parte dei PM su Fini indagato. Che strano!!! Emblematica è la teoria del “non poteva non sapere”, vale solo per Berlusconi, lui deve sapere obbligatoriamente tutto ciò che lo riguarda, da vicino e da lontano, direttamente e indirettamente… se poi la Jervolino e Vendola si ritrovano con mezza giunta agli arresti o indagati… loro “POTEVANO non sapere”.

Questa grande caciara sul voler rifare la legge elettorale, chissà perché quando hanno vinto loro andava benissimo, è uno scellerato tentativo di tornare alla prima Repubblica, alla partitocrazia. Saremmo l’unico Paese al mondo che dopo essere approdato, finalmente, al bipolarismo, tornerebbe ai vecchi sistemi. Quello alla Tedesca… alla Francese… e varie altre belinate sono solo una scusa. Il popolo “anti” intende ritornare al proporzionale, magari eliminando pure lo sbarramento, in modo che un partitucolo col 6% di elettori si ritrovi, in qualità di ago della bilancia, sulle poltrone più importanti vanificando di fatto la sovranità del popolo. Accordi numerici che generano (ce lo insegna la storia) maggioranze instabili e immobilismo, ribaltoni, rimpasti, alleanze balneari, natalizie e Pasquali, governi tecnici per sistemare gli affari di qualcuno ed emanare leggi che favoriscono compagnuzzi e comparielli. La Marcegaglia ad un convegno e Marchionne in una intervista hanno lanciato lo stesso messaggio subliminale: “con questo governo non si batte chiodo”. Posso capire che l’AD della Fiat faccia i propri interessi come tutti i suoi predecessori… ma che il presidente della CONFINDUSTRIA finga di ignorare i dati diffusi da organismi internazionali di controllo e rilevamenti mi lascia alquanto perplesso. Il mondo degli imprenditori “mangioni” rimpiange la vecchia politica, quella che faceva le uniche vere leggi “ad personam” per salvare il popò a De Benedetti che è riuscito a fallire comunque, quella vecchia politica di sinistra che imponeva alla Fiat assunzioni in massa di operai che venivano regolarmente sbattuti in cassa integrazione scaricandone i costi sulle spalle dei contribuenti. Quella vecchia politica che incamerava nelle FS gli esuberi della Olivetti e che regalava agli “Agnelli ululanti” stabilimenti e industrie. In Liguria amano dire: “facile fare il buliccio col culo degli altri”, ERA facile fare l’imprenditore con uno Stato accondiscendente e ricattabile da trattare come un socio finanziatore che si accolla le spese ma non reclama la spartizione degli utili, bastava qualche tangente che comunque veniva sempre conteggiata in fase preventiva, questo è il cesso che ha scoperchiato “mani pulite”, non è una mia considerazione.

In una Nazione che ancora aspetta risposte e chiarificazioni in merito a gravissime questioni che vanno dalla morte di Mattei ad Ustica, dalle stragi nere all’assassinio di Moro, dalla gestione e successivo smembramento dell’IRI da parte di Prodi a mani pulite (una inchiesta a senso unico che ha eliminato il pentapartito ed ha creato il “magistrato mediatico”), il “non ci sto” di Scalfaro (un messaggio storico che tradotto significa: “non rompetemi i coglioni altrimenti sputtano tutto e tutti”), che dire poi di Sindona, Calvi, Marcinkus, la morte di papa Luciani… mi limito solo a questi POCHI esempi. Ebbene, in questa Nazione le uniche cose che contano veramente, i veri misteri da svelare, sono le feste che si tengono in casa Berlusconi. La sinistra “moralizzatrice” che urla allo scandalo e strumentalizza pure il defecar di una mosca è la stessa che: ha tollerato per decenni il rapporto fedifrago di Togliatti con Nilde Jotti (il PCI ha pure costretto la Signora ad un aborto fuori legge), finge di non sapere che Sandra Milo sia stata per lunghi anni l’amante di Craxi, che Marrazzo andasse a travestiti (non è l’unico da quella parte), ha portato in parlamento Vladimiro Guadagno in “arte” Luxuria (un uomo che si veste da donna e che andava a minzionare in piedi nei cessi delle donne a Montecitorio), l’utero “estroverso” di Cicciolina, il Signor Caruso che voleva piantare la Maria nelle fioriere del Parlamento, una sinistra che rischia di eleggere a leader un gay dichiarato con tanto di orecchino e cremine spalmate sul visino… ecco, questo universo politico pieno di valori e radicati principi morali pretenderebbe la castrazione pubblica dell’uomo di Arcore definito un libertino, magari al Circo Massimo, un luogo in cui Veltroni, sodomizzando (tanto per rimanere in tema) le più elementari regole della geometria, radunerebbe 10milioni di Italiani, se si “azziccano” ce ne stanno 20milioni, forse 30, è vero che sognare non costa niente e quindi tanto vale farlo alla grande ma qui si esagera della grossa.

Questo è l’unico Paese civile al mondo in cui un giudice si è arrogato il diritto di fare il palinsesto della televisione pubblica imponendo Santoro su Rai2 il giovedì alle 21,00. Una trasmissione che lancia strani messaggi con un conduttore che non esita ad usare e abusare di tale strumento per motivi personali e per dar sfogo a vecchi rancori e nuovi livori. Annozero ci ha insegnato a valorizzare le dichiarazioni di una prostituta, ad avere umana comprensione per una moglie infedele e traditrice che vive nell’oro e nel lusso più sfrenato. Ci ha fatto capire certe differenze, ad esempio che lui, Santoro, è una vittima milionaria, anzi un martire che può dire ciò che vuole, tanto se qualcuno gli tira le orecchie c’è sempre la possibilità di sobillare le masse e di contare sull’armata mediatica “antiB”, ma forse la cosa più importante che ci ha comunicato è il suo essere “prete”. Sì, esattamente come il detto delle black tonache: “fate ciò che dico ma non quel che faccio”. Don Michele allestisce trasmissioni per spalare merda sulla scuola pubblica, lo fa per noi, solo per noi poveri tapini, per il nostro bene e non per un suo tornaconto, lui i figli li manda in costosi ed esclusivi istituti privati. Parla delle case degli altri ma non dice di essersi comprato un maniero da sogno sulla costiera Amalfitana, un immobile “bloccato” da 20 anni che per lui si è “svincolato”, come per incanto. Ha pure dimostrato al mondo di avere una particolare sensibilità nei confronti delle minoranze, infatti se un terremoto crea 40.000 sfollati ed il governo in pochi mesi ne sistema 39.000… lui mette in evidenza solo ed esclusivamente i poveri 1.000 ancora in attesa, ovviamente incolpando Berlusconi e Bertolaso di raccontare bugie e fare propaganda. Se il provvisorio allontanamento dalla RAI di Santoro è stato definito un “editto Bulgaro”, la sua messa in onda “forzata” cos’è? Uno “jus primae noctis” indottrinante?

Belpietro subisce un attentato e tutti, ipocritamente anche i suoi acerrimi nemici, stigmatizzano l’evento e la cosa passa nel dimenticatoio dopo qualche giorno, se al posto suo ci fossero stati, come giustamente ha scritto l’amico Giano, Concettina dell’Unità oppure Eziuccio di Repubblica, magari lo stesso Santoro… Berlusca sarebbe già sotto inchiesta con l’accusa di essere il mandante e le piazze pullulerebbero di cortei e striscioni con su scritto: “vuole zittirci per sempre”. Illustre Presidente Silvio Berlusconi, lei ha una grande fortuna, quella di non essere mai stato ad Avetrana e di non avere ville in quella zona, così non fosse oggi sarebbe nei pasticci. C’è solo da augurarsi che a nessun inviato “sinistro” venga in mente di suggerire a Sabrina Misseri, oggi reclusa, che il modo più veloce per uscire dal carcere e farla franca sia quello di dichiarare di essere stata ad una sua “festa” quando era minorenne.

Negli ultimi anni è emersa una “stranezza” giudiziaria e mediatica, se sei contro Berlusconi i giudici ti prosciolgono ed i giornalisti (quelli mancini) ti difendono, vedi Fini e Marrazzo. In fondo siamo in un’epoca dove “autorevoli” firme impapocchiano le menti non autonome, numerose, confondendo i 5miliardi di dollari spalmati in 20anni che l’Italia darà alla Libia, risarcimenti, con i 5miliardi di euro che Gheddafi ha chiesto all’EUROPA per arginare l’invasione dei clandestini (tanto per esemplificare). L’organo ufficiale dell’antiBerlusconismo, La Repubblica, ritiene più importante occupare la prima pagina parlando dello spumante di Palazzo Grazioli piuttosto che pubblicare le beghe giudiziarie del “Padrone” De Benedetti, finito recentemente sotto inchiesta con alcuni famigliari per un “insider trading” (reato che in altri paesi viene punito con svariati anni di galera), magari qualcuno proscioglierà pure lui, allora sì che poi tutti ne parleranno. Il Berlusconismo e l’antiBerlusconismo moriranno (forse) solo con la dipartita del Cavaliere, tra l’altro già in età ma… dopo questo funesto evento, tutta questa gente come camperà? Di che si occuperà? L’armata di giornalisti, intellettuali, politologi, vignettisti da strapazzo, ecc. ecc. che si ingozzano e si arricchiscono combattendo Berlusconi… che farà? Visto che in Italia, molto furbescamente, si ha l’abitudine di gestire i problemi e non risolverli (finirebbe la puppatoia)… se fossi al posto del Premier dormirei sonni tranquilli. L’arzillo vegliardo è trippa che ingrassa tanti gatti, troppi, tutti i suoi nemici gli augurano tanta salute ancora per lungo tempo, ci sono mutui da pagare, case da ristrutturare, barche in arrivo e poi… tante copie da vendere e tanto share da conquistare, il tutto: “IN NOME DEL POPOLO ITALIANO”.

Tullio Antimo da Scruovolo

Annunci

9 thoughts on “Il finto muro…

  1. preferisco le donne che si dichiarano eterosessuali ( che dire? schifo-vizioso)
    Il berlusca sostiene che non è attratto dai gay…meglio le ragazzine, lo fanno sentire ancora omo..ma di che??’ L’ha infilato nel didietro a chi …dici che si ricorderà…non credo….. ipocrisia? vai a capire!!
    Ma bene! andiamo oltre .. tu ne sai qualcosa?
    Bene! in fondo è quello che ho sempre pensato….DEL BERLUSCA OVVIAMENTE
    chissà perchè i” travestiti”( si fa per dire ) di ipocrisie difficilmente si dichiarano piuttosto si mangiano la… emme con i loro …pazienti (poveri)
    oltre che ai rifiuti attenzione alle ..”biologiche” dillo a silvio!
    hai qualche dolce interpretazione filosofica tua che rende l’ onore?

    W OBAMA COMUNQUE VADA..LUI CI HA DAVVERO PROVATO E SUL SERIO!!

    TADS’ ANSWERS:

    ti rispondo con sincerità,
    a me piacciono le donne e le avances che ho subito dai gay
    nella mia vita mi hanno infastidito non poco,
    Berlusconi ha detto quello che pensano tutti gli etero.
    Stasera a ballarò Floris ha fatto una acrobazia epocale
    assimilare i gay alle intolleranze religiose e razziali,
    essere ebrei o negri significa alloggiare sullo stesso livello dei ricchioni.
    Qualcuno mi spieghi la similitudine,
    succhiare cazzi e prenderselo nel culo è un qualche cosa che può
    essere imparametrato alla religione oppure alle proprie origini razziali?
    Domanda da studio:
    è meglio avere un figlio che va a puttane
    piuttosto che un figlio frocio…
    e vorrei proprio vedere il risultato reale di questo improbabile sondaggio.
    Obama è un fallito nato,
    sarà uno di quei presidenti che non raddoppia il mandato,
    passata la festa gabbato lo santo.

  2. Hai ragione, questa gente (antiberlusconiani) campa ed esiste perchè lui c’è..
    Pensa che grazie a Berlusconi anche a Napoli è arrivato lo Stato! Quale napoletano si è mai sognato di manifestare per la “monnezza”? Eppure il problema è di antica data…

    Un saluto.

    TADS’ ANSWERS:

    ciao Sabry,
    l’ho sempre scritto, non sono in grado di dire se Berlusconi
    abbia creato o meno 1.000.000 di posti lavoro,
    però vivo nella convinzione che il giorno in cui “trapasserà”
    in Italia aumenteranno di brutto i disoccupati.
    L’antiBerlusconismo è un lavoro molto remunerativo.

  3. Bel post (ormai è la classica frase del mio intervento)…:)
    Eppure la mia opinione è che se il popolo rosso avesse in questi anni pensato ad un’alternativa politica valida, facendo una opposizione giusta esponendo valide opzioni senza attaccare il piano personale di Mister President, forse gli adepti compagni oggi avrebbero costruito delle solide fondamenta dove ripartire per dare una leggera fiducia ai propri elettori. Invece, si continua ostinatamente a senso unico. La classica zappa sopra i propri piedi. Contenti loro contenti tutti.

    TADS’ ANSWERS:

    Altezza,
    per una volta tanto ti rispondo quasi in diretta,
    ciò che scrivi è l’apoteosi della logica ma non dirlo a “loro”,
    non ammetteranno MAI di aver perso 16 anni confidando
    nelle toghe rosse per la conquista del potere.
    Sostanzialmente questa inezia politica è di fatto
    la loro confessione, se non hanno mai combattuto
    sul piano dei programmi e delle proposte è solo
    perchè hanno investito tutto nella “demolizione”
    giudiziaria e mediatica del nemico.
    Nell’ultima puntata di ballarò, per la prima volta,
    una icona dell’antiBerlusconismo come Floris ha detto:
    “Berlusconi è sotto assedio”, quale acume lo colse…
    Il “massimo dei minimi” l’ha raggiunto facendo un escursus
    sulla stampa internazionale, quella di Murdoch,
    è veramente risibile vedersi criticare da Francesi e Inglesi,
    per non parlare del video in 3D messo in onda da una emittente Cinese,
    la patria dell’oscurantismo che esegue migliaia di pene capitali ogni anno
    ci viene a fare la morale. Ovviamente il conduttore ha omesso di dire
    che i figli di Mao sono quelli che hanno inventato il turismo pedofilo
    nelle loro colonie politiche del sud-est asiatico.

    PS: grazie per gli apprezzamenti

  4. “quindi sarebbe ragionevole se si ritirasse, si facesse un governo tecnico per rifare la legge elettorale e poi andare alle urne”

    Dopo sedici anni di predominio del Cavaliere
    nonostante le infinite, ossessive campagne tese ad abbatterlo,
    questa di D’Alema mi sembra una dichiarazione di…resa.
    Una pubblica(inconscia) ammissione che “SOLO se ti ritiri,noi potremo farcela”.
    Ovviamente il tronfio-di- Gallipoli,non lo capirebbe,neanche a spiegarglielo.

    Francamente,io sono basita dalla spudoratezza
    del suddetto e dei suoi kompagni,non ultimo
    l’ex monarca assoluto di AN,totalmente incapace
    di coerenza con se stesso e angosciosamente,
    morbosamente afflitto da sindrome-da-diminuzione-di-potere.

    Una tale nauseabonda sfacciataggine dei suddetti,male-odora di consapevolezza
    di …impunità.
    Sì.perchè,caro Tullio, dentro la gabbia del leone,
    i topi SANNO di aver accanto
    a loro ben tre domatori-fustiganti:l’informazione,M.D. e
    i cosiddetti poteri-forti.
    La C.G.I.L.fa da grancassa.

    L’azione di questi “domatori” l’hai espressa in modo eccelso
    tu in questa tua forte,acuta,coraggiosa(attento a Gentiloni!) disamina
    sulla reale situazione che stiamo vivendo.
    Che mi opprime.

    “Muoia Sansone e tutti i filistei”ha detto ieri il muto-d’accento
    Bersani.
    Gentile.
    Non lo sa ma ha riconosciuto la forza del Cavaliere.
    E …la sua UNICA “*imperdonabile* debolezza:le donne.
    Gentile.
    Non lo appenderà a piazzale Loreto.
    Dico.
    FORSE.

    MA,tutto questo…è normale???
    Sì:è la democrazia-rossa.

    marilù

    TADS’ ANSWERS:

    carissima Marilù,
    bello l’ossimoro “democrazia-rossa”
    la storia distribuirà gloria ed infamia,
    certo che gli ex comunisti “slavati”
    faranno una certa fatica a trovare la giusta collocazione.
    Sicuramente Berlusconi tra 50anni occuperà
    interi capitoli nei libri di testo,
    di questi “quaquaraquà” non si troverà alcuna traccia.
    Mi parli di M.D., il braccio integralista di ANM,
    quel “democratico” organismo “sindacale/giudiziario” capeggiato da Palamara,
    proprio quello che in una diretta televisiva il simpatico FU’ Cossiga
    apostrofò: “lei è un magistrato con un nome e la faccia da tonno”.
    E’ singolare vedere che il logo del sito ANM sia una grande onda che
    che si appresta a travolgere tutto:
    http://www.associazionemagistrati.it/
    Ti abbraccio

  5. WOW!!! dopo questo mio commento il “contatore” del mio blog a cominciato a girare non poco: bella pubblicità, grazie!!!
    Semplicemente fantastico avere la sensazione? di essere circondata-i da queste “menti eccelse” SENZA UNA VERA IDENTITA: E’ QUESTO IL VERO DRAMMA!!!
    Lo ripeto, per fortuna IO, oggi, sò ancora chi sono, soprattutto dopo che mi sono guardata più volte e attentamente allo specchio…stavo molto male Sdat avevo un freddo tremendo eppure mi sono spogliata per non morire …. poi immaginarti il mio stupore dopo aver visto la” perfezione” così pura di questo mio corpo nell’atroce sofferenza…forse uno scultore avrebbe apprezzato di più
    Sdat non sorridere, credimi non è presunzione…io ti ho fatto vedere il bello in un’altra dimensione,semplicemente vera e credo che la tua grande sensibilità abbia compreso benissimo….. io spero di essermi spiegata bene, senza ipocrisie…anche se la donna che era in me forse pensandoci bene cercava chissà cosa!
    Poi il male ha distrutto nel meglio che poteva fare… perchè il male odia e non sa riconoscere il vivere bene!
    questa è la nuova evoluzione della nostra recente e INFELICE povertà morale di vera miseria dell’italia e di chi ci rappresenta!
    Non so tu, ma io sono uscita ancora fresca dal calderone e nel mio prossimo “cammino” cercherò bene di coprirmi le spalle…e non solo quelle.
    Naturalmente NON PUBBLICARE!

    TADS’ ANSWERS:

    non capisco perchè mi coinvolgi in considerazioni che non mi riguardano,
    io il tuo corpo non l’ho mai visto nè ci tengo a vederlo,
    non sono neanche uno scultore, beati di te stessa,
    magari senza rompere troppo i coglioni.
    Non pubblicare????
    decido io.

    PS: a cominciato… si scrive Ha cominciato

  6. CANCELLA IL MIO COMMENTO ALTRIMENTI CHIAMO L’AVVOCATO!
    XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
    XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
    XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
    ……..

    TADS’ ANSWERS:

    se me lo chiedi in modo educato ti faccio la cortesia di cancellarlo,
    se continui ad insultarmi e minacciarmi LO LASCIO LI’ per sempre

  7. NO, non quello che pensano tutti gli etero, solo dei personaggini come voi, che non si rendono conto di essere in occidente nel 2010…
    Non bisogna essere di sinistra, “rossi”, o altro per vedere il vostro adorato e devastante capo per quello che è, come giustamente lo vedono in tutto il mondo occidentale, tutto il mondo occidentale, ripeto. Solo che voi, accecati dall’odio contro i “rossi”, continuate a mangiare merda e non ve ne accorgete.
    Purtroppo della vostra meschinità, arretratezza, bassezza, impulsi paranoici, ne pagheremo tutti le conseguenze. Come tutti abbiamo pagato le conseguenze della follia fascista e nazista: anche quelli che erano in carcere o in esilio e non in piazza ad estasiarsi delle follie e delle guerre totali.
    Smettetela di odiare D’alema e pensate all’Italia in mano alle mafie, al cemento – il paese più cementificato d’Europa – inquinata, incolta, con la corruzione a livelli da quarto mondo, o peggio, con cervelli disoccupati – al contrario di ragazzine prede di ricconi infoiati e di veliname vario.

    TADS’ ANSWERS:

    io NON ho capi nè tessere, neanche “padroni” come i servi di De Benedetti
    che imbrattano La Repubblica, in tutti i sensi

    mi spiace deluderti ma non sono neanche fascista,
    comunque sei pure disinformato, all’inizio del secolo (questo)
    Amnesty International ha diffuso uno studio sulle dittature
    del XX° secolo nel mondo, tieniti forte,
    circa 125.000.000 di morti,
    40.000.000 imputabili ai neri e 85.000.000 ai comunisti,
    come vedi la “follia” rossa ci è andata giù pesante,
    spiegami perchè 6.000.000 di ebrei debbano essere più considerati
    di 30.000.000 di Russi ammazzati da Stalin

    sul mangiare merda… sono 16 anni che non mangiate altro,
    capisco che alla lunga uno si stufi anche ma non è con me che te la devi prendere,
    capisco che essere schiavo del pensiero politically correct
    ti induca a fare considerazioni ipocrite sui gay,
    io non ho niente contro di loro, semplicemente
    mi domando perchè rivendicano l’uguaglianza e, nel mentre,
    un trattamento di favore “classista”

    Berlusconi è stato eletto dal popolo, non ha fatto un golpe,
    le prossime elezioni le vincerà di nuovo,
    gli Italiani coglioni non sono quelli che lo votano,
    sono quelli che che si fanno lavare il cervello
    dai guru dell’AntiBerlusconismo.
    Torna presto.

  8. ciao Tads, bellissimo e realistico volo pindarico
    mi stupisce un pochino la leggerezza con cui il Berlusca apra le porte di casa sua….. l’ultimo caso della ragazza marocchina mi ha fatto riflettere: tutte queste care “signorine” non vedono l’ora di andare a spiattellare di fronte ai microfoni le loro esperienze, condite sempre “al peperoncino” vissute alla villa….. non sarebbe ora di fare un po’ di selezione? la discrezione dove la mettiamo? perchè permette di essere lo zimbello di pettegolezzi da portinaie?

    TADS’ ANSWERS:

    Sinceramente è una domanda che mi sono posto spesso anche io, forse Berlusconi dovrebbe crearsi intorno una sorta di “no fly zone” e fare un ripulisti tra i ciambellani di corte.
    Il problema è anche un altro, l’ultima in ordine crononologico si chiama Nadia, una che a soli 25 anni vanta un bel curriculum: è riuscita a farsi portare via un figlio dagli assistenti sociali, si è fatta pizzicare alla guida ubriaca, ha un passato fatto di prostituzione e droga… come si può prendere per oro colato ciò che dice? Che attendibilità può avere un simile soggetto a caccia di vana gloria e gettoni di presenza televisiva?
    Il concetto è questo, puoi anche essere l’ultima merda del mondo, se parli male di Berlusconi diventi una persona seria, sincera e affidabile

  9. Caro Tads, con la tua solita bravura hai fatto un elenco di sacrosante verità. Queste cose vorrei leggere ogni giorno, ma non le vedi nemmeno sui quotidiani di destra, se non raramente. Troppo occupati ad inseguire le ultimissime rivelazioni sulla “mutanda rossa” di turno. Quindi le verità non trovano spazio. Niente di nuovo. E’ l’applicazione della vecchia regoletta imposta da Togliatti, “il migliore” (figuriamoci gli altri), il quale soleva dire ai suoi: “La verità è ciò che conviene al partito”. Chiaro, l’hanno capito così bene che ancora oggi usano lo stesso criterio. La costante, oggi, è lo stravolgimento della realtà, col solo fine di delegittimare Berlusconi. Tutto è concesso e tutti i mezzi sono validi; raduni di piazza, insulti assortiti quotidiani, televisione sinistrata, satira sinistrata, magistratura e puttane. E tanto fanno e starnazzano che la gente finisce per credere che davvero questa gentaglia stia facendo informazione o satira e che abbia a cuore il bene comune.. C’è da perdere la speranza nel futuro. Mah, coraggio…

    TADS’ ANSWERS:

    caro Giano,
    io sono cinicamente ottimista, per due ragioni fondamentali,
    gli Italiani hanno capito da tempo le manfrine “sinistre” e
    poi non esistono alternative al Cavaliere.
    In questo Paese c’è una opposizione parlamentare,
    quella di Di Pietro che ha poco più del 4% di elettorato
    ed una opposizione extraparlamentare composta
    da pezzi di magistratura, clan industriali, giornalisti ed intellettuali o pseudo tali.
    Il PD è un vecchio mobile pieno di tarme prossimo a crollare,
    una eventuale leadership di Vendola riporterebbe in pista
    i “compagni” esclusi nelle ultime elezioni ma perderebbe
    tutto il centro moderato che migrerebbe tra le braccia
    di Rutelli-Casini-Fini. Gli elettori di questi personaggi…
    non si sono ancora rotti le palle di dover cambiare simbolo
    ad ogni consultazione? Comunque ogni volta che si “strappa”
    si perdono pezzi per strada, per quanto mi riguarda credo che Fini
    non voglia andare a votare subito perchè sa bene che rischierebbe
    di non superare manco lo sbarramento, lo stesso dicasi per Cicciobello Rutelli.
    Trovo anche improbabile la rinascita della “balena bianca”,
    i Signori sopra citati sono tre galletti che non potrebbero
    mai convivere in una situazione di potere
    Ecco perchè Berlusca vive sereno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...